Yeezy Boost 350

Acquista per Yeezy Boost 350 Acquista 2 Ottieni uno sconto del 10% - Risparmia il 10% su ogni ordine. Spedizione gratuita e nessuna imposta sulle vendite.

Dopo la divisa del Mainz 05 rimaniamo in casa  Lotto e in Bundesliga per la presentazione della nuova maglia dell’Hoffenheim 2016-2017, Il debutto si è tenuto nell’ultima sfida di campionato contro lo Schalke 04, una partita che nonostante la pesante sconfitta interna per 1-4 ha decretato comunque la salvezza della squadra di Sinsheim, In Germania per molti club non esiste una vera casacca tradizionale, si gioca soprattutto con i colori sociali, in questo caso si è andati anche oltre con l’utilizzo di due toni di blu, Il corpo è blu con quattro righe trasversali più scure che aumentano progressivamente di spessore e che si abbinano alle maniche con taglio raglan, Il design si yeezy boost 350 ispira allo stemma del club diviso in due parti..

Bicolore è anche il colletto, caratterizzato da un profondo scollo a ‘V’ e personalizzato sul retro con la scritta “achtzehn99”, ossia l’anno di fondazione del club (1899), “Per la nostra nuova divisa abbiamo chiesto a Lotto di progettare un modello moderno e innovativo, senza perdere gli elementi identificativi della nostra tradizione…, E il risultato è perfettamente yeezy boost 350 in linea con le aspettative”, sono state le parole di  Peter Görlich, CEO del TSG..

I pantaloncini e i calzettoni seguono lo schema cromatico della casacca, ma stavolta prevale il blu più scuro, Il logo di Lotto con la sua famosa losanga, spesso criticata su queste pagine quando era racchiusa nel riquadro rosso, è ora yeezy boost 350 libera e posizionata sul petto e sul bordo delle maniche con una texture lucido-opaca, “ Per la nuova divisa dell’Hoffenheim ” – ha commentato Andrea Tomat, presidente di Lotto Sport Italia – “ abbiamo progettato un outfit che riprende i colori tradizionali del club, rivisitati con un design moderno e innovativo, Con questa nuova maglia inauguriamo la terza stagione della nostra collaborazione con il club tedesco caratterizzata da una vera condivisione di valori quali l’innovazione, l’ambizione e la lunga tradizione sportiva”..

Seguire con la massima attenzione gli allenamenti delle squadre che disputeranno la finale di Champions League non poteva che portare a qualche colpo di scena. Infatti, com’è normale quando si deve indossare una scarpa da calcio nuova, ecco che Gareth Bale ha iniziato a “sformare” la nuova generazione di adidas X, le PureChaos. Come accaduto per il segmento ACE, anche in questo caso esisteranno due versioni top di gamma. Una, la PureChaos appunto, e la X16.1 che sarà con tutta probabilità sprovvista di questa sorta di “copertura” sopra i lacci. Una scarpa che ci fa fare un salto indietro nel tempo con le F50i Tunit che avevano proprio questo tipo di copertura sopra i lacci.

Il futuro di adidas è vicino e, se comunque attendiamo con ansia le uscite ufficiali per saperne di più e capire ancora meglio questi nuovi prodotti (e testarli in campo), l’idea di massima è che il lavoro di adidas nel panorama delle scarpe da calcio sia davvero molto interessante, Non ci resta che restare alla finestra e magari scorrere le rose di Real Madrid ed Atletico per seguire gli allenamenti degli atleti adidas yeezy boost 350 in vista della finalissima di Milano, non mancheranno sorprese….

L’ Innovation Summit di New York aveva già fatto intendere che la nuova Mercurial non avrebbe seguito schemi e concetti solo di “rinnovamento”, come già capitato in passato, ma avrebbe alzato ulteriormente l’asticella per portare il prodotto dedicato alla velocità ad un livello ancora più alto. La nuova Nike Mercurial Superfly V racchiude un po’ tutto il lavoro e la progettazione dell’azienda statunitense in questi ultimi mesi. Sono stati presi tutti gli aspetti positivi di una scarpa che ha pesantemente rivoluzionato non solo Nike, ma tutto il panorama delle scarpe da calcio, e sono stati uniti alle innovazioni ed ai materiali non ancora implementati.

Mercurial, da sempre il segmento con più attrattiva tra i 4 Nike, aveva comunque un compito davvero arduo: soddisfare tutti coloro che hanno utilizzato fino ad oggi con grande soddisfazione le Superfly IV lanciate per i Mondiali del 2014 e non deludere anche tutta la schiera di utilizzatori di yeezy boost 350 Mercurial Vapor X, Per Mercurial Vapor la questione sembra essersi risolta in maniera semplice, perchè con le Mercurial Vapor XI si è portato avanti un concetto di tomaia identico alla versione 10, andando a lavorare solo sul piatto suola unificandolo alla versione Superfly, Questo dovrebbe unire una calzata ed un comfort unico per chi ha pianta stretta e migliorare ancor di più la spinta e la reattività negli sprint e le accelerazioni..

Ovviamente gli occhi sono però tutti puntati sulle Nike Mercurial Superfly V, La versione IV, grazie all’implemento del flyknit, era morbida e subito confortevole e tantissimi hanno apprezzato proprio la capacità dello scarpino di essere sì leggero, ma completo anche sotto i punti di vista del tocco di palla e del tiro, La nuova versione mantiene lo stesso materiale ponendosi un nuovo obiettivo: riuscire a migliorare ancora di più il feeling con la tomaia in flyknit ed avere yeezy boost 350 un controllo ancor più ottimale grazie alle microscanalature disposte su tutta la superficie..



Messaggi Recenti